Vacanze in Versilia?

Hotel la Bussola - Meteo

Prova l'Hotel la Bussola a Marina di Massa!

  • Piscina con idromassaggio
  • Immerso nel verde
  • A soli 700m dal mare
  • Con i migliori servizi ...

Incuriosito?
Accedi al sito!

Cosa Vedere in Versilia

Fare Sport in Versilia

La Notte in Versilia

Dove Dormire in Versilia

Stazzema

Stazzema si presenta come un vero paradiso per gli amanti della montagna: dai sentieri, più o meno complicati, si raggiungono molte vette delle Apuane assieme a luoghi di straordinario interesse naturalistico. Segnaliamo quello che unisce Stazzema al Rifugio Forte dei Marmi.

Da non perdere, per la valenza prima storica poi culturale è il Museo di Sant'Anna di Stazzema. Il museo preserva il ricordo della strage nazifascista che è costata più di 500 vite, principalmente tra persone innocenti. Si propone oggi come luogo della memoria sia del fatto storicamente dimostrato sia come ricordo di quei valori partigiani a fondamento della nostra costituzione. A dimostrazione di questo intento vi sono le citazioni riscontrabili sul sito internet da parte di padri costituenti e superstiti.

Altri luoghi degni di menzione sono a prevalente carattere religioso. Abbiamo:


Il Santuario della Madonna del Piastraio (dall'omonima frazione): Edificato nel 1821 si narra sia stato voluto dai cavatori che, andando verso le cave, passavano in atto di devozione dal dipinto della Madonna del Bell'Amore tutt'oggi presente nella struttura. Il Santuario è raggiungibile solo attraverso un ripido sentiero ed è ancora interamente ricoperto da statuette votive.
La Chiesa di San Sisto ( nella frazione di Pomezzana): Conserva preziosi arredi ed opere di arte sacra. Particolarmente significativa una bandinella processionale che, pur rifacendosi alla tradizione, mostra influenze molto interessanti per l'epoca ed una croce astile in argento costruita da operai lucchesi nel 1200.
La Chiesa di San Pietro ( nella frazione di Retignano): Edificata già nel VII secolo, conserva 2 dossali di altari in marmo del tardo quattrocento. Un organo monumentale è posto alla fine delle 3 navate della chiesa.
L'eccidio di Sant'Anna di Stazzema:

Una triste vicenda iniziata il 12 Agosto 1944 e terminata 8 Novembre 2007. Si stavano vivendo i momenti più cruenti della Seconda Guerra Mondiale per tutta la zona: la linea gotica separava da Est a Ovest l'Italia dividendola tra la parte sotto il controllo Nazifascista e quella liberata dall'esercito alleato. Sant'Anna, frazione di Stazzema, venne classificata dall'esercito tedesco come "zona bianca": una posizione dove gli sfollati potevano rifugiarsi senza diventare vittime del conflitto.
Il 12 Agosto invece 4 reparti delle SS prima bloccarono ogni via di fuga, poi entrarono nel centro abitato: supponevano infatti ( o almeno questo hanno sostenuto in fase processuale) che in questo villaggio si rifugiassero partigiani. Intuendo la possibile rappresaglia gli uomini di Sant'Anna si nascosero nei boschi, lasciando anziani, vecchi e bambini nel villaggio. La reazione delle truppe tedesche fu tremenda: su una popolazione totale del campo di circa mille unità ben 560 furono uccise, in grandissima maggioranza appartenenti alla fascia più debole degli abitanti. I sopravvissuti narrano tutt'oggi dell'incredibile efferatezza con la quale vennero mitragliati e poi bruciati i bambini di intere famiglie.
Finita la guerra cominciò una serrata battaglia legale di tutta la comunità che terminò nel 2007 con la sentenza della Cassazione: non fu atto di guerra ma terroristico.
Già nel 1970 comunque lo Stato Italiano conferì al Comune di Stazzema la medaglia d'oro al valor militare (tra l'altro) per la "nobile sintesi di valore e martirio di tutta la Versilia, a perenne ricordo e monito".
Ben 4 le Medaglie d'oro al valor civile di cittadini che vivendo questi momenti compirono atti straordinariamente eroici.
Nel 2008 il regista Spike Lee ha dedicato agli eventi un controverso film (osteggiato dalle associazioni partigiane) intitolato Miracolo a Sant'Anna.